top of page

La mediazione penale in Italia

Aggiornamento: 1 dic 2023

Dar voce alle vittime di reato per un processo più "giusto” e inclusivo. Conversazione sulla giustizia riparativa


Giovedì 30 novembre 2023, ore 17:30





intervengono:


Marco Bouchard

Magistrato fino al 2020, è stato tra i fondatori del primo ufficio di mediazione penale a Torino nel 1992. Oggi presidente di Rete Dafne, servizi per l'assistenza alle vittime di reato


Andrea Lawendel

Giornalista. Membro del consiglio direttivo del Centro Culturale Protestante




Il processo penale - individuale e freddamente impersonale al tempo stesso - sancisce la violazione delle norme contenute in un Codice ma non interviene direttamente sui danni quasi sempre immateriali vissuti dalle persone che hanno subito un reato. A partire dagli anni ’80 a livello globale viene affrontata la questione di un diritto capace di guardare al reato in termini non meramente formali. Una giustizia ripartiva che consideri anche il punto di vista della vittima, per indirizzare il reo verso percorsi alternativi fatti di prossimità, dialogo e azioni concrete. L’obiettivo non è più soltanto “far scontare” la pena prevista da un rigido sistema di regole bensì ricucire lo strappo che il delitto rappresenta nel rapporto con le persone e con l’intero tessuto sociale.

Anche per iniziativa di istituzioni sovranazionali come le Nazioni Unite e l’Unione Europea (che nel 2012 ha approvato una apposita direttiva in materia), la legislazione italiana ha cercato di creare le condizioni per questi percorsi, fino all’approvazione della Legge 134 del 2021. Presentandola, l'allora ministra di Giustizia Marta Cartabia aveva invocato la necessità di nuovi paradigmi, che permettano alla vittima e al reo di "partecipare attivamente alla risoluzione delle questioni risultanti dal reato con l’aiuto di un terzo imparziale.” Nasce così la nuova figura del mediatore penale, un mestiere raccontato in un libro/podcast (“Io ero il Milanese” di Mauro Pescio e Lorenzo S.) che ha offerto lo spunto per questa conversazione su una dimensione diversa, più umana e ristoratrice, di una giustizia troppo spesso invocata come vendetta.





Sala attigua alla Libreria Claudiana

Via Francesco Sforza 12/a – 20122 Milano

Tel. 02 7602 1518



L’incontro in presenza viene trasmesso in streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook del Centro Culturale Protestante





18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page