top of page

Guerra e industria bellica

Giovedì 26 gennaio 2023, ore 18



Incontro con


Massimo Rubboli

Già professore di Storia dell’America del Nord e di Storia del Cristianesimo - Università di Genova


Carlo Tombola

Presidente di The Weapon Watch - Osservatorio sulle armi nei porti europei e del Mediterraneo



Prendiamo spunto dal libro appena pubblicato da Massimo Rubboli “Tempo (quasi) scaduto: come l’industria delle armi sta portando l’umanità all’autodistruzione”, con Artestampa Edizioni, per riprendere la riflessione sul ruolo dell’industria bellica come fornitrice di armi e fomentatrice di conflitti armati, spesso nascosto dietro la retorica bellicista. L’uso di armi sempre più devastanti sta portando ad una escalation della guerra in Ucraina che rischia di fare esplodere un conflitto nucleare, con conseguenze catastrofiche per la vita umana e l’ecosistema globale.


Esiste un’alternativa? Secondo Rubboli, sì: per impedire la “reciproca distruzione assicurata”, è necessario superare il pregiudizio che attribuisce alla nonviolenza una scarsa capacità di incidere sulle logiche del realismo politico e attivare forme di resistenza nonviolenta; contemporaneamente, bisogna trasformare l’Unione europea da comunità di Stati ad una vera e propria Federazione al di sopra di nazionalismi etnici e sovranismi, capace di controllare la produzione e il commercio delle armi.


Massimo Rubboli ha pubblicato libri, saggi e articoli attinenti alla storia sociale, politica e religiosa degli Stati Uniti e del Canada. Inoltre, si è occupato di storia del pacifismo e della nonviolenza ed è stato membro del consiglio internazionale della Peace History Society. Tra le sue pubblicazioni recenti: “La guerra santa di Putin e Kirill. Il fattore religioso nel conflitto russo-ucraino”, edizioni GBU.


Carlo Tombola, insegnante e ricercatore, ha promosso studi sul commercio internazionale degli armamenti e la logistica per la difesa, è uno dei principali esperti di commercio e traffico di armi, oggi Presidente di The Weapon Watch - Osservatorio sulle armi nei porti europei e del Mediterraneo. Autore (con Sergio Finardi) di “Le strade delle armi”, edizioni Jaca Book.



Sala attigua alla Libreria Claudiana

Via Francesco Sforza 12/a – 20122 Milano

Tel. 02 7602 1518


L’incontro sarà anche trasmesso in streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook del Centro Culturale Protestante



Scarica e condividi l'invito:

Locandina Guerra e industria bellica
.pdf
Scarica PDF • 188KB




21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page