top of page

"Chi ha peccato, lui o i suoi genitori?"

Il rapporto tra malattia e colpa



Martedì 27 febbraio 2024, ore 18



intervengono:


Cristina Arcidiacono

Teologa e pastora della Chiesa Evangelica Battista di Milano


Roberto Labianca

Medico Chirurgo, Specialista in Oncologia, già Direttore Cancer Center, USC Oncologia Medica e USC Cure Palliative ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo




Nella Bibbia la malattia è associata all'impurità, cioè all'impossibilità di presentarsi al tempio, e in forme diverse all'emarginazione dalla vita sociale. Fino a tempi recenti la "sana e robusta costituzione" e a volte addirittura l'assenza di rilevanti difetti fisici era condizione necessaria per accedere ad incarichi pubblici. La malattia era in tal modo associata, implicitamente o meno, al concetto di una colpa: una mancanza non solo di salute ma anche di dignità morale e religiosa.


La cultura moderna legge la Bibbia dotandosi di adeguati strumenti interpretativi che distinguano gli aspetti storicamente determinati in cui il massaggio biblico si è incarnato dal significato teologico ad essi commisto, come anche ha preso le distanze da una visione della malattia o della disabilità come "minorazione" della persona nel suo complesso.


Eppure la cultura "dei sani e dei forti" che emerge dai messaggi pubblicitari, la cura ossessiva della performance, il rifiuto dei processi di invecchiamento e della stessa morte, spingono anche noi, di fronte all'impotenza della medicina e al limite estremo di ogni esistenza a chiederci "di chi è la colpa?" attribuendo un processo a cui siamo in ogni caso soggetti all'imperizia del medico, alla trascuratezza del paziente o a cause sociali e ambientali.


È possibile che dietro la giusta ricerca delle cause della malattie o delle responsabilità per la morte di una persona riappaia anche il "chi ha peccato?" pronunciato dai discepoli a proposito del cieco nato? La giusta ricerca delle responsabilità non può talvolta sfociare nella ricerca di una colpa come causa del limite di ogni esistenza?


Ne discutono una pastora e un medico.



ingresso libero



Sala attigua alla Libreria Claudiana

Via Francesco Sforza 12/a – 20122 Milano

Tel. 02 7602 1518


l’incontro sarà anche trasmesso in streaming

sul canale YouTube e sulla pagina Facebook del Centro Culturale Protestante


L’incontro sarà anche trasmesso in streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook del Centro Culturale Protestante.





59 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page