Sazi da morire. Malattie dell’abbondanza e necessità della fatica


Dialogo tra Claudio Risé, psicoterapeuta e psicoanalista, e Lidia Maggi teologa e pastora battista

giovedì 19 maggio 2016 - ore 18:00

Piacere, Ricchezza e Immagine: ecco la trinità di questo nuovo millennio venerata dall’uomo occidentale. La nostra civiltà, ricca ma non felice, è devota al "culto del troppo": troppi soldi, troppo cibo, troppi zuccheri, troppi grassi, troppe droghe. Un bisogno di essere riempiti di materie adulterate e avvelenanti, di evitare la fatica fisica consegnandosi così alla sedentarietà. Ma è proprio quando un’intera civiltà sembra destinata alla distruzione, che può scoprire cosa, invece, sia veramente vita. Prendiamo spunto dalla recente pubblicazione di Claudio Risé - Sazi da morire, Edizioni San Paolo, 2016 - psicoterapeuta e psicoanalista tra i più noti in Italia, per proporre una riflessione anche biblica e teologica sulle nostre scelte di vita e le conseguenze che queste hanno sulle generazioni future e sul creato, il mondo naturale che ci circonda e di cui abbiamo sempre più scarsa percezione. Riscoprire il valore del limite e rinunciare agli eccessi, a partire dalle piccole cose di ogni giorno, è una proposta rivolta a tutti e che potrà servire, se siamo ancora in tempo, a ritrovare un equilibrio perduto.

Scarica l'invito

Ingresso libero Sala attigua alla Libreria Claudiana via Francesco Sforza 12/a, Milano - M1 San Babila, M3 Missori tel. 02 7602 1518

Salva


2 visualizzazioni

Centro Culturale Protestante

 

Via Francesco Sforza 12a - 20122 Milano

info@centroculturaleprotestante.info
telefono 02 76 02 15 18

fax 02 76 39 35 23

 

Join us on:

 

  • Facebook Classic