La musica nelle chiese della Riforma


mercoledì 6 aprile 2016, ore 18:00 La musica nelle chiese della Riforma con Nicola Sfredda, pianista, compositore, direttore di coro, docente e musicologo

Nella Bibbia l’importanza della musica è attestata in numerosi testi, in primo luogo nel libro dei Salmi, considerato quasi un innario.

Ponendo la Bibbia al centro della loro riflessione, le chiese della Riforma danno da sempre grande rilevanza all’espressione musicale, intesa come un prezioso strumento di lode a Dio. La Riforma rappresentò così una svolta fondamentale nello sviluppo della cultura musicale europea, a partire dal canto nelle comunità fino alla musica tra le mura domestiche. Dalla Riforma si sviluppò la ricchissima, cinquecentenaria tradizione liturgica e musicale protestante che da Lutero e Calvino passa per Bach, Haendel, Buxtehude, gli spiritual e i gospel, fino all'utilizzo culturale e spirituale del canto e della musica sacra nel contesto contemporaneo.Nicola Sfredda è pianista, compositore, direttore di coro, docente e musicologo. È docente titolare di repertorio vocale nel triennio superiore di canto e docente di accompagnamento pianistico nel triennio superiore di pianoforte presso il Conservatorio statale di musica di Mantova. Ha tenuto corsi di storia della liturgia protestante e di storia della musica protestante presso la Facoltà valdese di teologia in Roma e presso i conservatori statali di musica di Mantova e di Trento. Svolge attività pratica di collaborazione liturgica musicale nelle chiese evangeliche e nel contesto ecumenico. È autore di vari saggi e articoli di argomento musicale, tra cui il volume La musica nelle chiese della Riforma, pubblicato da Claudiana

Ingresso libero Sala attigua alla Libreria Claudiana Via Francesco Sforza 12/a, Milano - M1 S. Babila, M3 Missori


0 visualizzazioni

Centro Culturale Protestante

 

Via Francesco Sforza 12a - 20122 Milano

info@centroculturaleprotestante.info
telefono 02 76 02 15 18

fax 02 76 39 35 23

 

Join us on:

 

  • Facebook Classic