John Charles Beckwith

Nato in Canada dove il padre era governatore, intraprese sin da adolescente la carriera militare. Trasferitosi in Gran Bretagna, combatté nelle battaglie contro Napoleone, l’ultima delle quali, a Waterloo, gli costò l’amputazione di una gamba. Costretto ad abbandonare la carriera militare, si dedicò a studi di vario genere, soprattutto storici. Nel 1827, dopo aver letto il volume sui valdesi di W.S. Gilly, decise di recarsi nelle loro Valli, dove fissò la sua residenza, impegnandosi attivamente nel potenziamento delle istituzioni scolastiche, di quelle assistenziali e nella costruzione di nuovi templi e scuole elementari di quartiere, che consentirono una completa alfabetizzazione della popolazione.